psicologia dello sport

Centro di Psicologia dello Sport – Metodo Contigo

psicologia per adolescenza

Consulenza Psicologica Atleti e Adolescenti

“Mental Training | Team Building | Motivation Climate”

Centro di Psicologia dello Sport, psicologia sportiva, psicologia dello sport, metodo contigo

“METODO CONTIGO”

Allenare le Abilità Psicologiche

“Una psicologia semplice e fruibile
per affrontare le piccole e grandi sfide di ogni giorno,
nello sport e nella vita”

Centro di Psicologia dello Sport

Di Cosa Si Occupa un Centro di Psicologia dello Sport

 

Centro di Psicologia dello sport: risorsa-uomo

La psicologia è lo studio dei meccanismi mentali propri della persona, la scoperta e l’impiego delle risorse che vi sono in ognuno. L’analisi, il controllo e l’utilizzo delle risorse dell’ambiente sull’uomo e le sue risposte.

In aggiunta a questo, tecniche psicologiche in ambito sportivo possono avere svariate funzioni, le più importanti delle quali sono la formazione dell’atleta capace di impiegare tutte le proprie risorse e la preparazione mentale. Quindi lo scoprire, allenare e preparare le abilità della mente che servono per l’attività agonistica, al fine di migliorare la prestazione.

Intervento Psicologico nello sport

La psicologia dello sport  è in ritardo rispetto a aree scientifiche fondamentali per la formazione dell’atleta, come la preparazione atletica o la medicina sportiva.

Lo sport ha potenzialità immense, e la psicologia deve cercare sopratutto attraverso la ricerca, la sperimentazione e le intuizioni da verificare, di fornire conoscenze sempre nuove, soprattutto in campo educativo e nello studio delle risorse della persona.

La psicologia del “senso comune” non può avere un’applicazione funzionale nello sport. Parlare di fattori psicologici, stress, ansia, blocchi, grinta, carica o concentrazione senza sapere quali meccanismi si mettono in moto, cosa si evita e cosa si ottiene (Metodo Contigo). Questo significa vanificare le conoscenze che la psicologia può fornire per meglio capire gli atleti e danneggiare, non solo la performance sportiva, ma anche la persona.

Metodo Contigo

Ancora di più infatti, il Metodo Contigo punta sulla risorsa-uomo, da spazio all’autonomia e all’ingegno. Si lavora sul collettivo mettendo insieme idee, contributi e intuizioni di ognuno, favorendo l’assunzione di responsabilità, l’impegno e la creatività.

Canton e Peris Del Campo, tra i principali esponenti del movimento psicologico spagnolo, definiscono quali sono i capisaldi a cui psicologia dello sport deve fare riferimento per apportare soluzioni efficaci alla pratica sportiva.

Utilizzo di tecniche psicologiche

Utilizzare al meglio le sue conoscenze per applicare le tecniche e le strategie psicologiche. Ancora più importante, nello specifico, lo psicologo dello sport dovrà conoscere come e quando applicarle, in che situazione è preferibile utilizzare una strategia piuttosto che un’altra.

Per esempio, lo psicologo dello sport deve essere in grado di conoscere le tecniche di formulazione degli obiettivi, strategie per favorire autoefficacia, tecniche di rilassamento e controllo dello stress. Inoltre, altra cosa importante deve capire quando il loro utilizzo può essere efficace in funzione delle problematiche riscontrate.

Individuare le necessità specifiche di ogni ambito di applicazione

Una capacità operativa fondamentale della psicologia dello sport consiste nello stabilire le necessità psicologiche e quali abilità devono essere allenate. Motivazione, autoefficacia, attenzione, controllo emotivo e presa di decisione sono le variabili psicologiche principali della preparazione mentale dell’atleta.

Pianificare l’intervento psicologico

Una volta individuate le abilità psicologiche che devono essere allenate, bisogna essere in grado di formulare una pianificazione del lavoro. La psicologia sportiva offre pochi strumenti oggettivi. Molto spesso gli effetti del miglioramento in determinate aree del rendimento sportivo possono essere attribuiti ad altri ambiti fondanti la preparazione dell’atleta, come quello tattico o atletico.

Osservare, preparare interviste e utilizzare test possono essere strumenti importanti per capire se gli obiettivi psicologici sui quali si è deciso di lavorare sono stati raggiunti.

Essere utile

Per la semplice ragione che la psicologia dello sport deve fornire risposte utili, fruibili e applicabili nel contesto in cui opera, non è sufficiente utilizzare le strategie o le tecniche psicologiche così come presentato nei manuali. Piuttosto è di vitale importanza contestualizzare l’utilizzo del proprio intervento per ricercare utilità.

Non basta conoscere, bisogna comprendere, e solo così si trovano le soluzioni ottimali. Solo in questo modo si possono fronteggiare le situazioni che mettono in difficoltà un giocatore, un allenatore o un dirigente.

Mostrare la propria utilità è sicuramente uno dei compiti più ardui del lavoro. Le tecniche o le strategie psicologiche, molto spesso, non sono sufficienti a risolvere i problemi.

Nello sport non ci sono pazienti da curare

Infatti soprattutto a livello giovanile, non c’è un “paziente” da curare, ma problemi da risolvere che possono riguardare il gruppo o il singolo atleta.

La vera funzione della psicologia dello sport è andare a scoprire le qualità più specifiche e ogni più riposta potenzialità di ognuno, per svilupparle e adattarle a ciò che il proprio sport richiede.

Purtroppo molti addetti ai lavori non conoscono gli effetti della psicologia dello sport. Credono significhi convincere con le parole o proteggere la persona a svantaggio della prestazione. In altri casi per altri vuol dire intervenire in modo dolce in un mondo che, per mascherare la mancanza di nuove conoscenze, si crede di poter risolvere tutto con i metodi antichi, guardando con diffidenza alle novità per paura di non saperle utilizzare.

A dire la verità dare una risposta su cos’è un centro di psicologia dello sport vorrebbe dire prima di tutto approfondire la vera funzione della psicologia dello sport, che consiste nel andare a scoprire le qualità più specifiche e ogni più riposta potenzialità di ogni atleta. Per di più la psicologia dello sport deve sviluppare e adattare le qualità dell’atleta in funzione di tutto ciò che il proprio sport richiede.

COME SVILUPPARE IL TALENTO PERSONALE

team building, mental training

Illustrare il metodo contigo

Come imparare a gestire la pressione, mantenere la concentrazione, fronteggiare situazioni stressanti e affrontare gli errori inevitabili del gioco. Queste sono esperienze fondamentali per migliorare le proprie abilità e accrescere la fiducia nei propri mezzi.

Ad esempio, il mondo dello sport è pieno di giovani talenti, abili ed efficaci a mostrare le abilità tecnico-tattiche, ma spesso incapaci di metterle al servizio dell’ambiente competitivo.

Quindi in particolare il Metodo Contigo punta sulla risorsa-uomo. Dedica spazio all’autonomia e all’ingegno, in particolare lavora sul collettivo mettendo insieme idee, contributi e intuizioni di ognuno. Atteggiamento che favorisce ed esalta l’assunzione di responsabilità, l’impegno e lo sfogo della creatività.

Il rendimento sportivo è multifattoriale, cioè determinato da fattori controllabili (aspetti tecnici, tattici, atletici e psicologici) e da fattori incontrollabili (direttore di gara e gli avversari). In particolare il lavoro di preparazione psicologica consiste nel preparare l’atleta a ottimizzare il rendimento rispetto a ciò che può. In larga misura, dipende dalla sua prestazione insegnargli a fronteggiare i fattori esterni sui quali non è possibile esercitare un controllo diretto.

abilità psicologiche
La psicologia dello sport studia i processi cognitivi, emotivi e comportamentali connessi all’esercizio fisico in generale e alle prestazioni degli atleti e delle squadre nel contesto sportivo

MENTAL TRAINING

Allenare le abilità psicologiche necessarie alla prestazione

MENTAL TRAINING PER ALLENATORI E MANAGER SPORTIVI

Conoscere le abilità psicologiche necessarie alla prestazione e allenarle in campo

TEAM BUILDING E MOTIVATIONAL CLIMATE

Creare e sviluppare le dinamiche di gruppo
psicologia dell'adolescenza
L’ adolescenza può essere rappresentata come una traversata, un passaggio, un guado avventuroso per tutti . Come una barca che naviga in un mare grosso cercando un “isola” su cui attraccare

CONSULENZA PSICOLOGICA

Definire e individuare i problemi

SOSTEGNO PSICOLOGICO

Affrontare insieme i problemi

In conclusione, per la semplice ragione che la preparazione mentale (o mental training) può essere definita in svariati modi, di seguito alcune citazioni espresse da alcuni tra i più importanti esponenti della psicologia dello sport spiegano sinteticamente l’ambito di applicazione:

Identificazione e studio di teorie e tecniche psicologiche finalizzate a massimizzare rendimento e sviluppo personale dell’atleta.
Jean M. Williams

psicologo dello sport

Si tratta di un processo per preparare a predisporre la mente dello sportivo alla pratica agonistica.
Francisco Garcia Ucha

Psicologo dello sport

L’obiettivo di aiutare l’atleta a migliorare le sue capacità di rendimento, utilizzabili e generalizzabili nella vita quotidiana.
Rainer Martens

Psicologo dello sport